Blog

Qualche idea, consiglio e ispirazione per il giorno più bello

“Mi sposo… e ora???” – Segnaposto e Segnatavolo

30 novembre

Ciao a tutti!

Il tableau e l’assegnazione dei posti portano con sé la creazione di segnaposto e, soprattutto, segnatavolo che richiamino la tematica scelta e aiutino gli invitati ad identificare chiaramente il tavolo a cui sono stati assegnati.
Il segnatavolo, oltre a riportare chiaramente il nome del tavolo, dovrà riprendere la grafica del tableau e, preferibilmente, di tutto il matrimonio; verrà piazzato ben visibile al centro del tavolo (se i tavoli sono stretti e lunghi si può mettere all’inizio dal lato di ingresso nella sala, oppure prevederne uno all’inizio e uno alla fine del tavolo, anche se così si rischia di creare una “foresta” confusionaria di segnatavoli) e potrà essere un semplice cartoncino in formato A6 fissato al centrotavola o a una molletta portafotografie, oppure avere una struttura autoportante, a cavalletto. Se abbiamo realizzato un tableau mariage tridimensionale, possiamo riprendere questa caratteristica anche nei segnatavoli (quindi, se il tema sono le farfalle, una farfalla tridimensionale del colore del tavolo può essere fissata al segnatavolo).


I segnaposti individuali vanno previsti solo nel caso in cui abbiate scelto di assegnare anche i singoli posti: in questo caso largo alla sobrietà, con una grafica che richiami sì quella del segnatavolo e del tableau ma con il nome ben chiaro e niente fronzoli, che andrebbero a oscurarlo vista la ridotta dimensione del segnaposto. Anche in questo caso, i segnaposto potranno essere a cavalletto, autoportanti, oppure dei semplici biglietti da visita, appoggiati al tovagliolo. Un’idea molto carina che si sta facendo avanti, sull’onda del tema delle farfalle (che sembra essere il tema principe degli ultimi due anni), è quella di realizzare, come segnaposto, delle farfalle di cartoncino, con al centro il nome dell’invitato, da fissare al bordo dei bicchieri (eccone un esempio: http://www.fragolalilla.it/prodotto/segnaposti-da-bicchiere-a-forma-di-farfalla/).


Sia per il tableau che per i segnaposto, un altro problema che si pone è: come indicare gli invitati? Con nome e cognome, nome di battesimo, soprannome? In questo caso io consiglio sempre di farsi guidare da un unico principio: gli invitati devono trovare chiaramente il loro nome sul tableau e tra i segnaposto. Quindi, se la zia Maria Addolorata è da tutti chiamata Zia Dory, scrivete pure sul tableau Zia Dory, e se la vostra migliore amica è conosciuta da tutti in compagnia come Francy, scegliete pure di utilizzare questo nomignolo anche nel tableau. Ovviamente non bisogna cadere nel cattivo gusto, quindi meglio lasciar perdere, benchè riconosciuti da tutti, soprannomi come “Brufoloso” e cose del genere 🙂
Se avete poi persone con lo stesso nome di battesimo, onde evitare di riempire il tableau con file interminabili di cognomi prevedete solamente l’iniziale puntata del cognome, basterà a chiarire all’invitato dove sedersi.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento