Blog

Qualche idea, consiglio e ispirazione per il giorno più bello

“Mi sposo… e ora???” Il TEMA del matrimonio

26 settembre

Oggi parleremo del TEMA del matrimonio. Diciamo subito che un matrimonio può avere o non avere un tema, e che questo tema, se c’è, può essere applicato in tutti i dettagli del matrimonio o solamente in alcune parti (ad esempio il tableau mariage). Certo, per realizzare un matrimonio originale sarebbe meglio che un tema ci fosse, se non altro per la decorazione della sala ricevimento e per il tableau. Se poi si riuscisse (e il tema si prestasse) a far in modo che anche gli altri dettagli del matrimonio (quindi partecipazioni, menù, bomboniere…) siano tematizzati, sarebbe ancora meglio.


Come lo stile, anche il tema deve rispecchiare i gusti e il carattere degli sposi. Spesso, però, mi capita di vedere temi che sono evidentemente specchio dei gusti SOLO della sposa; se è bello che il futuro marito decida di accontentare la sua sposa facendole scegliere un tema che piace solo a lei, io resto dell’opinione che sarebbe più giusto che rispecchiasse entrambi. Innumerevoli volte ho organizzato graficamente matrimoni che avevano come tema Cenerentola e le fiabe Disney, e mi sono sempre chiesta se lo sposo fosse realmente d’accordo e se questa scelta rispecchiasse anche lui 😉
Fatta questa premessa, come per lo stile tu e il tuo sposo dovete chiedervi se c’è una passione che vi accomuna, una caratteristica del vostro carattere, un’esperienza bella che avete vissuto insieme, così significativa da diventare il tema del vostro matrimonio; meglio scegliere un tema che sia facilmente applicabile in tutti i dettagli del matrimonio (se siete degli amanti della birra e pensate di sceglierla come tema del matrimonio, i nomi dei tavoli potrebbero essere quelli di marche di birra famose, ma come segnaposto cosa potreste fare? Un miniboccale? E per bomboniera un apribottiglie? Meglio pensarci prima).
Qualche consiglio? Se siete due golosoni, il vostro tema potrebbero essere i dolci o il cioccolato. Sono di parte, visto che questo è stato il mio tema, ma devo dire che ha riscosso un notevole successo: nomi dei tavoli con i gusti di cioccolato e cioccolatini come segnaposto abbinati, buffet di dolci monoporzione al cioccolato, fontana di cioccolato finale… tutto molto apprezzato dagli invitati che, evidentemente, essendo amici degli sposi ne condividevano i gusti 🙂


Un altro tema che viene ampiamente sfruttato (e ultimamente anche abusato) è il viaggio di nozze, quindi tavoli con i nomi delle tappe, segnaposti a forma di cartolina etc. Pur essendo una scelta (almeno per chi ci ha pensato per primo) originale, trovo che agli invitati non interessi poi molto dove ve ne andrete alla facciaccia loro il giorno dopo, quindi forse sarebbe meglio trovare qualcos’altro.
La cosa migliore è senza dubbio ispirarsi allo stile che si è scelto (quindi per un matrimonio rustico i fiori di campagna potrebbero essere un buon tema) oppure ad una passione che lega gli sposi e che, preferibilmente, è riconosciuta da tutti. Se amate la musica, e i vostri invitati lo sanno, tutto potrebbe essere legato a questo, dalle partecipazioni con una chiave di violino, ai nomi degli strumenti o dei compositori famosi per il tableau, ad un cd con una compilation creata da voi come bomboniera (se non si era capito, sono a favore delle bomboniere originali e utili).
Se hai già realizzato le partecipazioni e devi ancora scegliere il tema, non disperarti. Le partecipazioni sono sempre considerate una cosa a sé, che si consegna al più tardi due mesi prima del matrimonio, e se è importante che indichino lo stile dell’evento, non lo è altrettanto che suggeriscano il tema che si è scelto. L’importante è che ci sia una coerenza tematica totale quel giorno: in pochi si ricorderanno com’erano fatte le tue partecipazioni, ma tutti noteranno se nello stesso ambiente i tavoli avranno i nomi di personaggi delle fiabe, la grafica del menù riprenderà il tema musicale e le bomboniere saranno dei poggiamestolo.
Oltre allo stile, infatti, c’è un’unica cosa altrettanto importante che deve legare TUTTO ciò che riguarda il matrimonio: il COLORE DOMINANTE. Ne parleremo la prossima settimana 🙂

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento